Tecniche di cottura delle patate: patate intere

Non conosco nessuno a cui non piacciano le patate al forno o al bbq.
In effetti è difficile resistere a questo adorabile tubero.
Spesso però si commettono errori grossolani nella cottura delle patate che portano a risultati poco soddisfacenti.

Ho così pensato di fare un pò di esperimenti con le patate in modo da tenere traccia dei risultati ottenuti e aiutarvi ad ottenere gli “effetti desiderati” .

Di certo le patate sono tra i contorni più gettonati. Affiancate alla carne in particolare .

Forse, specialmente quando avete in mente semplicemente di cuocere una bistecca ed il tempo è poco, il fatto che serva circa un’ora per cuocere le patate non le rende un piatto fast.

Ma esistono un po’ di espedienti che potete utilizzare per velocizzare il processo. Adesso capirete.

Ma partiamo dalla materia prima.
Devo dire che in Italia non abbiamo la bella abitudine di indicare il tipo di patata che si trova in vendita. Spesso il massimo del dettaglio è

ottima per la frittura

oppure

perfetta per ogni preparazione

Purtroppo non ci resta che cercare quante più informazioni possibili sulle caratteristiche delle varie specie di patate e provare a riconoscerle dal fruttivendolo o al supermarket.

Cominciamo col decidere come vogliamo prepararle:

intere? a tocchetti? afette?

In questo articolo mosterò tre tecniche di cottura delle patate intere con buccia. Nei successivi le taglieremo.

Le patate intere con buccia, potrebbero anche essere considerate un piatto fatto e finito, specialmente se la patata è bella grossa.

Ho preparato tre patate. Lavate e asciugate bene.

Poi le ho pizzicate con una forchetta. Questo evita che la buccia si crepi quando il calore genererà l’espulsione dei liquidi dalla patata.

Da questo momento le strade di queste tre patate si sono divise.

La prima è stata cosparsa, per bene, di olio e poi spolverata di sale e pepe.
Questa patata sarà cotta con il metodo classico: mettila e scordatela

La seconda anche è stata condita come sopra ma poi insieme a degli spicchi d’aglio schiacciati, è stata avvolta in carta alluminio.
Questa tecnica ci permette di aggiungere anche altri sapori, in questo caso aglio, al risultato finale.

 

La terza, prima di essere condita come nel primo caso, è stata passata tre minuti e mezzo nel microonde.
Con questa patata volevo capire come abbreviarne la cottura al forno/bbq quando ho poco tempo a disposizione.

 

Per esperienza so che nel bbq o nel forno a 225°C  una patata media impiega 45-60 minuti per essere pronta.

Ho messo quindi le tre patate in cottura indiretta nel bbq (o potete metterle semplicemente nel forno) controllando circa ogni 20 min. Semplicemente le toccavo per capire quanto fossero soffici.

Quelle non avvolte le ho anche girate ogni volta.

Come atteso, dopo circa 30-35 minuti, la patata passata al microonde era pronta.

La buccia era mediamente “crispy”. Questo perchè i tempi di esposizione al calore diretto sono stati ridotti.

Basta schiacciarla un pò per avere un effetto smashed

Se avete patate molto grosse, questa tecnica è ottimale per evitare lunghe cotture.
Dopo averla incisa metteteci un pezzetto di burro, conditele internamente con sale e pepe richiudendole nella carta alluminio. Il burro si scioglierà donando sapore e morbidezza aggiuntiva.

Dopo circa 50 minuti anche le altre due patate erano pronte.

La differenza del risultato è visibile da questa foto.

 

Quella cotta nel modo classico (a sinistra) ha un buccia che si è indurita, mentre nell’alluminio è rimasta umida. Inoltre l’umidità ha enfatizzato il sentore di aglio che è penetrato.

Anche in questo caso ho inciso entrambe le patate

 

e messo un pezzo di burro (in quella a sinistra ho usato burro al tartufo).
Richiuse nell’alluminio e atteso pochi minuti per far penetrare il burro fuso.

In conclusione:

  • Una patata a 225°C impiegherà circa 50 minuti nel bbq per essere pronta.
  • Se avete tempi ristretti potete passarle al microonde, con 3 minuti e mezzo riducete di 15-20 minuti i tempi di cottura.
  • Aumentando i tempi nel microonde riducete quelli nel bbq ma insieme ad essso anche la croccantezza della buccia.
  • Se volete aggiungere aromi, potete avvolgere la patate in un foglio di alluminio insieme alle spezie. Questo porterà ad una buccia morbida e patata “profumata”. I tempi però restano uguali a quelli necessari per una patata non avvolta nell’alluminio.

Una volta cotte le patate vi suggerisco di farvi una crema acida con yougurt, latte e succo di limone e versarla sulla patata ancora calda.
Potete anche preparare una crema come yogurt greco come nella mia precedente ricetta delle patate Hasselback

Ne esalterà il sapore.  Irresistibile.

 

Nei prossimi articoli passeremo a tagliare le patate e verificarne tempi di cottura e risultati.

Comments

comments

Rispondi